Questionario sui Servizi Ecosistemici nelle Zone Umide

Il progetto Maristanis nasce per ricostruire e proteggere l’antica armonia esistente fra la vita delle zone umide oristanesi e quella delle comunità che le abitano. Per questa ragione lavoriamo in concerto con tutte le istituzioni, i cittadini, associazioni ed esperti ambientalisti degli undici comuni coinvolti nel progetto, chiediamo loro aiuto e consiglio.

Una delle nostre attività è l’identificazione e valorizzazione dei servizi ecosistemici. I servizi ecosistemici sono tutti i benefici che le zone umide garantiscono alle società: la fornitura di cibo e materie prime, la regolazione del clima e del ciclo dell’acqua, la prevenzione dell’erosione costiera. Non solo, un ambiente incontaminato favorisce lo sviluppo cognitivo, ospita esperienze educative e ricreative, offre la possibilità di arricchire la propria conoscenza, come davanti a un libro o un quadro.

Il benessere del pianeta dipende dalla capacità degli ecosistemi naturali di svolgere quelle funzioni che soddisfano le necessità e garantiscono la vita di tutte le specie viventi.

Negli ultimi 50 anni, gli esseri umani hanno modificato gli ecosistemi naturali in modo più rapido ed esteso rispetto ai periodi precedenti, provocando una perdita considerevole di biodiversità e il deterioramento di importanti funzioni ambientali.

Per ridurre le conseguenze di questi fenomeni, numerose politiche e strumenti sono stati adottati. Tuttavia, senza il coinvolgimento dei principali attori locali e dei cittadini qualsiasi strumento risulta inefficace.

L’indagine che desideriamo portare a termine è realizzata al fine di identificare i più importanti servizi ecosistemici che vengono forniti dalle sei aree Ramsar presenti nel golfo di Oristano, luoghi di straordinario valore ambientali che sono riconosciuti e protetti dalla convenzione internazionale del 1971. Abbiamo già elaborato con successo le risposte ai questionari nel comune di Arborea, in relazione allo stagno di S’Ena Arrubia, interagendo con le istituzioni municipali e i cittadini, i protagonisti del mondo produttivo, ricettivo e commerciale, con i soggetti che operano nel mondo della natura. Ora dobbiamo allargare la nostra ricerca a Sal’e Porcus, agli stagni di Cabras e Mistras, a Pauli Maiori e Corru S’Ittiri-Marceddì-San Giovanni.

L’unico metodo per dare un valore ai servizi ecosistemici è chiedere ai beneficiari diretti di raccontare la propria esperienza in relazione alla natura che li circonda. Siamo tutti grandi conoscitori della nostra casa comune.

Per questo vi chiediamo qualche minuto del vostro tempo per compilare il Questionario sui Sevizi Ecosistemici nelle Lagune del Golfo di Oristano, che troverete nel link qui sotto:

Le zone umide sono sviluppo e bellezza, dobbiamo solo riscoprirne il valore!

Lo staff di MEDSEA ti ringrazia!

Image
© 2017 MEDSEA Foundation. All Rights Reserved.