Image

Al via il processo partecipativo per il contratto, il calendario degli incontri

Il Contratto delle Zone Umide Marino Costiere dell'Oristanese si apre alla collettività.  

A partire dalla seconda metà di ottobre, e fino ai primi di maggio 2022, gli esperti della Fondazione MEDSEA inizieranno un lungo percorso di incontri con tutti i soggetti che compongono la società civile, scientifica ed economica degli undici comuni coinvolti nel nuovo strumento di governance delle zone umide e costiere.  
Un itinerario di ascolto che segue il Contratto delle Zone Umide Marino Costiere sottoscritto il 5 febbraio 2021 dall’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna, la Provincia di Oristano, il Consorzio di Bonifica Oristanese e i sindaci degli undici comuni: Arborea, Arbus, Cabras, Guspini, Oristano, Palmas Arborea, Riola Sardo, San Vero Milis, Santa Giusta e Terralba, a cui si è aggiunto recentemente anche il comune di Nurachi.  
Un percorso che arriva al termine di cinque anni di costante presenza nel territorio e cooperazione con la popolazione, coinvolta nelle numerose attività del Progetto Maristanis, nato nel 2017 per la conservazione e lo sviluppo sostenibile delle aree e delle comunità che circondano i sei siti Ramsar del golfo di Oristano.  

Per partecipare agli incontri o per info, contattare il gruppo di coordinamento scrivendo direttamente a coordinamentocontratto@maristanis.org
L'accesso agli incontri è consentito solo per chi è munito di greenpass.

Ecco il calendario del primo ciclo di incontri: 

Image
© 2017 MEDSEA Foundation. All Rights Reserved.