Estemporanea di fotografia

La bellezza delle terre d’acqua in uno scatto: in occasione della giornata mondiale delle zone umide 2020, la Fondazione MEDSEA promuove l’estemporanea di fotografia “24 ore per raccontare la biodiversità dei 6 siti Ramsar del golfo di Oristano”. Un’intera giornata per cogliere nella luce cangiante il volo di un uccello, il guizzo di un pesce, le mani di un pescatore, la voce di una foglia al vento e la storia nelle linee di un’architettura. Maristanis, il progetto di gestione integrata delle zone umide dell’oristanese, si sviluppa intorno agli stagni di Sale ‘e Porcus, Mistras, Cabras, Pauli Maiori, S’Ena Arrubia, Corru S’Ittiri, Marceddì e San Giovanni, ecosistemi protetti dalla convenzione internazionale di Ramsar e luoghi di relazione millenaria per le comunità circostanti.

L’estemporanea, organizzata e gestita dall’AFNI, coinvolge tutti i fotografi che abbiano compiuto i 18 anni di età. Per partecipare è sufficiente compilare il modulo di iscrizione, accessibile in questa pagina insieme al bando, e consegnarlo sabato 1° febbraio, dalle ore 9:00 alle 10:00, presso il Centro Civico del Comune di Santa Giusta. La competizione dovrà svolgersi secondo le basilari norme di rispetto di fauna e flora. È bene pertanto leggere con attenzione il regolamento, anche in relazione agli elementi più strettamente tecnici.

A giudicare le foto sarà una giuria composta da giuria composta dal Coordinatore Regionale dell’AFNI (Gabriele Espis), il Presidente della Fondazione MEDSEA (Alessio Satta), un delegato della sezione Provinciale della LIPU (Gabriele Pinna), ed il Presidente dell’Associazione Fotografica Dyaphrama di Oristano (Cesello Putzu).

PREMI

Al primo classificato andrà un attestato ricordo, una videocamera GOPRO Hero7 Silver 10MP UltraHD 4K e un abbonamento annuale alla rivista di fotografia naturalistica ASFERICO.

Al secondo classificato andrà un attestato ricordo, un cavalletto Sony VCT-VPR1 con telecomando e un abbonamento annuale alla rivista di fotografia naturalistica ASFERICO.

Al terzo classificato andrà un attestato ricordo, un kit Eyelead per la pulizia del sensore con bastoncino con estremità adesiva per la rimozione della polvere, una scheda di memoria Kingston MICROSD 64GB CLASS 10 e un abbonamento annuale alla rivista di fotografia naturalistica ASFERICO.

Con il progetto Maristanis la Fondazione MEDSEA mira a creare, partendo dai sei siti Ramsar, un luogo dove l’integrità ambientale sia preservata e possa promuovere il benessere sociale ed economico delle comunità circostanti. La bellezza di un racconto, sia esso disteso in parola o “scritto con la luce” in un’immagine, è fondamentale per svelare la fragile ricchezza delle zone umide, e avvicinare la collettività a un nuovo modo di intendere la relazione con le meraviglie che le abitano. Partecipate all’estemporanea, le vostre foto saranno un viaggio, una festa, i nuovi colori delle nostre terre d’acqua.